Ricostruzione Incidenti Stradali Bambini

Il nostro bambino all’età di 4 anni è stato investito da un auto in una strada per soli autorizzati, ha rotto la tibia e l’auto non si è fermata mancando il soccorso a nostro figlio. Purtroppo essendo successo non in nostra presenza, l’evoluzione dell’incidente era confusa, non ricostruibile in base alle testimonianze, che a loro volta sono state manipolate.

Con una grande necessità di chiarezza della dinamica dell’incidente mi sono rivolta al Signor Ivan Macella, che dopo un’accurata analisi delle carte legali ha personalmente visitato il luogo dell’incidente.

Il Signor Macella si è preso tutto il tempo necessario anche per rispondere ai quesiti che mi davano insicurezza e ai quali nessuno voleva/poteva rispondere (vedi avvocato oppure polizia o testimoni).

Abbiamo discusso parecchio su ogni possibilità e su varie probabilità, ha fermato e controbattuto alcune mie supposizioni che venivano a volte dalla disperazione e dai sentimenti, spiegandomi con dati e fatti il perchè la mia ipotesi non aveva forma.

Di sua iniziativa, cosa che ho molto apprezzato, mi ha anche proposto ulteriori esami esterni per dar chiarezza non solo tecnica, ma nel nostro caso anche a livello medico, mettendomi in contatto con medici legali di ottima competenza che anche a loro volta hanno fatto luce su aspetti a molti sconosciuti.

Ho cercato il Signor Macella anche perchè essendo la mia lingua materna l’italiano, ho voluto potermi esprimere in italiano, malgrado tutte le carte e tutte le analisi dovevano essere state fatte in lingua tedesca.

Sia l’analisi iniziale della carte, sia l’analisi dell’incidente alla fine sono state fatte prima in italiano per spiegare a me in dettaglio ogni particolare, e poi sono state tradotte in lingua tedesca per il processo legale che si sta svolgendo a Zurigo. Prestazione davvero eccellente e non da tutti.

Con l’ottima ricostruzione in 3D e con un approfondito e accurato commento sull’evoluzione dell’incidente ho ricevuto un’analisi che non solo è servita a me stessa, dandomi coraggio e voglia di combattere fino in fondo, ma che mi sta tutt’oggi aiutando sul lato legale come atti sui quali dover riflettere per far luce sul colpevole e ad arrivare alla giustizia, che, malgrado si tratti di un bambino, ci sta chiudendo la porta in faccia.

Mi sono trovata in mani di un professionista, consapevole di quello che dice e fa, con un bagaglio di esperienza che si illumina ogni volta che mette in tesi una riflessione, di tatto umano, carismatico e sincero.

Grazie Ivan.

Lejla e famiglia., Zurigo (Svizzera)

0 Condivisioni
Torna su